Serie A: focus sulla lotta per la Champions e zona retrocessione

Dopo l'eliminazione in Coppa Italia al Milan di Gattuso resta l'obiettivo Champions.

Serie A: focus sulla lotta per la Champions e zona retrocessione

Dopo l’eliminazione un po’ a sorpresa in Coppa Italia, contro la Lazio di Simone Inzaghi al Milan di Gennaro Gattuso resta l’obiettivo di stagione di centrare la qualificazione in Champions League. Il quarto posto potrebbe in effetti salvare la stagione, dopo l’eliminazione in Europa League e la finale di Coppa Italia ormai sfumata.
Eppure durante il periodo di gennaio, i rossoneri avevano sfoderato delle prestazioni di altissimo livello, specialmente grazie alle reti messe a segno dal bomber polacco Piatek, acquisto del mercato di riparazione, legato al prestito di Gonzalo Higuain al Chelsea di Sarri. Dopo un buon periodo di forma, il Milan è tornato a prestazioni più normali, fino alla nuova crisi di risultati, culminata durante questo ultimo periodo di campionato e di Coppa Italia.

Le zone calde della classifica
La squadra di Gattuso dovrà ora guardarsi specialmente dall’Atalanta di Gasperini, con un ruolino di marcia nettamente superiore, sia nei confronti dei rossoneri, sia verso la Roma di Ranieri. Di fatto la lotta per il quarto posto e quindi per l’ultimo posto disponibile in Champions League per la prossima stagione, non esclude nemmeno Torino e Lazio, seppur staccate di qualche punto, sono ancora lì per centrare all’ultima giornata la qualificazione in Europa.

• Chi non andrà in Champions, con evidenti danni sia per il ranking sia per un motivo prettamente economico e remunerativo, dovrà accontentarsi dell’Europa League, dove in base ai risultati di Coppa Italia, sono disponibili 2-3 posti, un aspetto che per essere chiaro e definitivo deve vedere prima la stagione calcistica 2018-2019 arrivare alla sua naturale conclusione. Quote e scommesse sulla Serie A diventano quindi di cruciale importanza, per le posizioni ancora aperte o da consolidare in questo giro finale di stagione, quando mancano davvero poche partite per la fine del campionato.
• Paradossalmente proprio una formazione tra Sampdoria, Lazio e Torino, dovrà rinunciare all’Europa, nonostante una stagione da archiviare con un bilancio positivo, sia per i risultati individuali, sia per quello che queste squadre hanno fatto vedere lungo tutta la stagione.
• Piuttosto deludente invece il campionato di Fiorentina e Genoa, così come in certa misura anche quello del Sassuolo, che è sembrata una delle squadre più incompiute e involute, durante il girone di ritorno del campionato di serie A. E’ uscita dalla zona pericolosa invece la Spal, grazie anche a un sorprendente risultato interno contro i campioni d’Italia della Juventus dei record di Max Allegri.
• Il campionato oltre alla zona Europa, sarà combattuto fino all’ultima giornata anche per la lotta salvezza, nonostante il Chievo sia già matematicamente retrocesso, mentre il Frosinone lo è solo formalmente. Empoli, Udinese, Genoa e Bologna, dovranno invece giocarsela fino all’ultimo, per restare in serie A. Sulla carta l’Empoli, sia per motivi di classifica, che di risultati ottenuti, durante le ultime gare, è la squadra che dovrebbe retrocedere in B.

Anche Udinese e Genoa però vengono da una striscia negativa di sconfitte e pareggi, con l’Udinese che ha vinto una sola gara nelle ultime cinque disputate, mentre il Genoa ha ottenuto un solo punto, contro il Napoli nelle ultime gare. Nonostante il Bologna sia lì, in termini di classifica, le ultime gare hanno ridato fiducia agli uomini di Mihajlović, malgrado il calendario non sia affatto favorevole ai rossoblù, che dovranno affrontare Lazio, Napoli e Milan, oltre agli scontri diretti contro Empoli e Parma.

7 Maggio 2019, di Fuoriditesta.it
Condividi
Condividi su Facebook Condividi su Google+ Condividi su Twitter Condividi su Whatsapp
« PRECEDENTE SUCCESSIVA »

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE